Progetti

Affinamento della produzione e dell’analisi di scenari energetici ed emissivi a supporto della definizione e valutazione di politiche e misure per la riduzione delle emissioni nocive e climalteranti

Finanziato da: ISPRA  Budget: n/a   Durata: 10 mesi   Data di inizio: Giu. 2020   Status: iniziato   No. di partners: 2   Ruolo: n/a   Area: Scenari energetici

Le attività rientrano nell’ambito di un Protocollo d’intesa tra ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e Politecnico per il raggiungimento di finalità di comune interesse in materia di tutela ambientale, della mitigazione dei cambiamenti climatici e dello sviluppo sostenibile, per l’adozione di una strategia condivisa e per l’attuazione delle azioni necessarie per un impiego efficace ed efficiente delle risorse, nell’ambito delle rispettive competenze. In particolare, lo scopo delle attività è l’affinamento della produzione e dell’analisi di scenari energetici ed emissivi a supporto della definizione e valutazione di politiche e misure per la riduzione delle emissioni nocive e climalteranti.

Il lavoro prevede tre diversi focus settoriali: (i) analisi di efficienza e flessibilità offerte da veicoli elettrici e relative emissioni; (ii) analisi di dettaglio degli andamenti temporali dei consumi del settore termico civile e stima del potenziale di sostituzione di tecnologie tradizionali; (iii) studio delle opzioni tecnologiche volte ad aumentare l’efficienza e la flessibilità degli usi finali dell’energia nell’industria.

 

Circular Housing

Finanziato da: EU-EIT Climate-KIC    Budget: € 360 000    Durata: 9 mesi    Data di inizio: Apr. 2020  Status: in corso    No. di partners: 4   Ruolo: partner del progetto   Area: Analisi ciclo vita (LCA)

L’obiettivo principale del progetto è la definizione e la validazione di esperimenti di economia circolare e rigenerativa per un gran numero di famiglie, identificando un modello di business sostenibile e replicabile su larga scala (a partire da un campione di 100 appartamenti fino a 10.000). Il progetto mira a: i) definire e implementare un profondo cambiamento comportamentale e di mercato per un gran numero di famiglie; ii) innovare il mix di arredi ed elettrodomestici circolari, in un modello di business che funga da catalizzatore per l’intero mercato; iii) offrire un servizio innovativo agli inquilini che comprenda l’affitto di tutti gli elettrodomestici e arredi completamente circolare (in Italia non esistono appartamenti ammobiliati in affitto); iv) riprogettare i sistemi economici intorno a questi prodotti evitando la generazione di rifiuti e promuovendo comportamenti che abbraccino la circolarità (in tutti i cicli di vita dei beni). Il progetto prevede la definizione di un modello di business innovativo, la definizione del ruolo degli attori in ogni fase della vita del bene.

 

Made Green in Italy – Grana Padano DOP

Finanziato da: Fondi Nazionali (MATTM) e privati   Budget: € 50 000  Durata: 8 mesi   Data di inizio: Gen. 2020   Status: in corso   No. di partner: 5   Ruolo: partner del progetto   Area: Analisi ciclo vita (LCA)

Il progetto mira a sviluppare Regole di Categoria di Prodotto (RCP) che permettano l’implementazione e la comunicazione di studi di valutazione di impatto ambientale con approccio a Ciclo di Vita. La RCP prodotta sarà pubblicata all’interno dello schema Made Green in Italy, promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

 

Valutazione del potenziale di diffusione del teleriscaldamento efficiente su territorio nazionale includendo sistemi di nuova generazione con fonti di calore di scarto e rinnovabile

Finanziato da:  AIRU  Budget: n/a   Durata:  9 mesi   Data di inizio: Dic. 2019    Status: in corso   No. di partners: 3   Ruolo: coordinatore di progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento

Il presente studio ha come scopo la valutazione del potenziale di diffusione del teleriscaldamento efficiente su territorio nazionale tenendo conto di sistemi di nuova generazione, con la possibilità di servire anche edifici ad elevate prestazioni energetiche con fonti di calore a bassa temperatura. Lo studio si focalizza principalmente sul potenziale di diffusione tecnico. A valle di questo verranno effettuate diverse valutazioni di potenziale economico in funzione di diversi livelli di incentivazione.

 

Accelerating investments on district energy in Tunisia – District Energy in cities Initiative

Finanziato da: UN Environment  Budget: USD 179 488   Durata: 36 mesi    Data inizio:  Ott. 2019    Status: in corso  No. di partners: 3   Ruolo: partner del progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento    Sito-web: clicca qui  

Lo scopo del progetto è assistere, in collaborazione con il Programma Ambiente delle Nazioni Unite (UN Environment), il governo tunisino nel raggiungimento degli obiettivi relativi alla strategia energetica nazionale attraverso il moderno sistema energetico distrettuale. L’iniziativa con il supporto dell’Agenzia Nazionale per la Conservazione dell’ Energia (ANME), è finalizzata a fornire assistenza tecnica e rafforzare il trasferimento di know-how giuridico, tecnico e finanziario al governo locale. Le attività consistono nel supportare la creazione di un quadro normativo abilitante, l’analisi del potenziale nazionale e la fattibilità di un caso pilota.

 

Milan Zero Carbon Fund (MZCF)

Finanziato da: EU-EIT Climate-KIC   Budget: €100 000   Durata: 6 mesi   Data di inizio: Lug. 2019   Status: completato   No. di partner: 2   Ruolo: coordinatore   Area: Analisi ciclo vita (LCA)

Il progetto Milan Zero Carbon Fund (MZCF) e’ finalizzato alla definizione di uno strumento finanziario innovativo per la riduzione delle emissioni di gas serra (GHG) della città di Milano attraverso la realizzazione di progetti di riqualificazione urbana e in particolare di de-carbonizzazione del settore immobiliare. Il progetto prevede l’ elaborazione di uno studio di fattibilità analizzando: i) la governance del fondo, ii) la metodologia di calcolo di valutazione dei potenziali impatti sui cambiamenti climatici (emissioni di CO2e) legate alla realizzazione delle nuove costruzioni iii) l’individuazione di potenziali soluzioni di compensazione delle emissioni da realizzare all’interno del Comune di Milano.

 

4GDH – Analysis on new models for 4GDH in Italy: an innovative tool for the fast integration of the RES sources

Finanziato da: EU-EIT Climate-KIC  Budget: €100,000   Durata:  6 mesi  Data di inizio: Lug. 2019    Status: completato   No. di partners: 2   Ruolo: coordinatore di progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamentoScenari Energetici

Il consorzio guidato dal Politecnico di Milano, ha l’obiettivo di esplorare l’opportunità di sviluppare un quadro normativo e regolatorio finalizzato alla diffusione in Italia dei sistemi di teleriscaldamento di quarta generazione (4GDH), che hanno il potenziale per generare un impatto significativo sulla decarbonizzazione delle città italiane. Il progetto definito con attori chiave (ARERA, Città di Milano e Regione Lombardia, MISE e MATTM) consentirà  di collaborare con il consorzio del progetto (A2A, POLIMI) in modo strutturato. L’obiettivo è valutare la definizione di un nuovo modello normativo, legislativo, socio-economico per l’applicazione in Italia del 4GDH, testando, in una prima fase,  l’applicazione nella città di Milano.

 

Deep demonstrations of healthy and Clean Cities – Milan (DDMI)

Finanziato da: EU-EIT Climate-KIC   Budget: ca. € 960 000   Durata: 19 mesi    Data di inizio: Giu. 2019   Status: in corso   No. di partner: 7   Ruolo: partner del progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento; Analisi Ciclo Vita (LCA); Scenari energeticiEfficienza energetica negli edifici

Il progetto co-ordinato dal Comune di Milano prevede il coinvolgimento di AMAT, del Politecnico di Milano, di Poliedra e di  una rete di esperti nei seguenti settori: pianificazione degli investimenti (Bankers without Bounderies), coinvolgimento della comunità (Democratic Society), business case (Material Economics) socioeconomico e innovazione politica (Dark Matter). Il DDMI ha l’obiettivo di accelerare il percorso di de-carbonizzazione della città di Milano e dei cittadini milanesi nell’ottica di trasformare il tessuto urbano a “zero emissioni di CO2e” nel 2050, più resiliente e più sano.
Nel 2019 è stato definito, con il forte coinvolgimento della comunità degli stakeholder (autorità cittadine, enti regionali, amministrazioni pubbliche nazionali, istituzioni finanziarie, promotori immobiliari,  mondo accademico, etc.), il piano di attivita’ pluriennale nell’ambito del quale sono stati identificati i bisogni del contesto locale e le aree “pilota” di sperimentazione (ristrutturazione profonda, teleriscaldamento di quarta generazione- 4GDH, nature based solutions-NBS).

 

SDHplus – Solar District Heating 

Finanziato da: EU-IEE   Budget: €1.88 milioni   Durata:  36 mesi   Data di inizio: Dic. 2018  Status: completato  No. di partners: 18   Ruolo: partner di progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento    Sito-web: clicca qui 

L’obiettivo di SDHplus è favorire il passaggio dal teleriscaldamento all’energia solare mediante l’integrazione del solare termico nei sistemi DH attraverso l’analisi di casi studio.

 

Supporto ad ARERA per definizione parametri di qualità tecnica per regolazione del servizio di telecalore

Finanziato da: Fondi Nazionali   Budget: n/a  Durata:  6 mesi   Data di inizio: Nov. 2018  Status: completato  No. di partners:   Ruolo: coordinatore   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento

Attività di supporto alla Direzione Teleriscaldamento e Teleraffrescamento dell’Autorità riguarda l’individuazione dei parametri tecnici indispensabili per caratterizzare in maniera univoca una fornitura di calore e/o freddo e la loro quantificazione al fine di definire la qualità tecnica del servizio.

 

Merezzate+: un laboratorio per l’integrazione di energia pulita, mobilità sostenibile e economia circolare

Finanziato da: EU-EIT Climate-KIC   Budget: oltre €3.3 milioni    Durata: 43 mesi    Data di inizio: Giu. 2018 Status: in corso   No. di partners: 5   Ruolo: coordinatore   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamentoEfficienza energetica negli edifici    Sito-web: clicca qui  

Il progetto mira a dimostrare un nuovo modello di città basato sul concetto di “ecosistemi urbani intelligenti”. L’approccio innovativo viene testato nel complesso residenziale chiamato Redo Milano (Rogoredo/Santa Giulia), finalizzato a diventare un quartiere-laboratorio per  co-sviluppare, testare e implementare azioni innovative e pratiche di sostenibilità urbana a scala locale per ridurre le emissioni dei gas serra e gli impatti ambientali e insieme rafforzare l’inclusione sociale.
L’intervento prevede la costruzione di circa 800 appartamenti, di cui 615 dedicati all’edilizia sociale che saranno sviluppati da REDO SGR S.p.A. – Società Benefit, una terza parte del progetto. Nell’ambito del progetto, una serie integrata di misure sarà co-progettata, attuata e monitorata nei seguenti filoni tematici:
– Energia pulita
– Mobilità sostenibile
– Economia circolare
Le best practices testate nel contesto di Merezzate saranno utilizzate per definire delle linee- guida sulla potenziale trasferibilità e replicabilità del modello in altri contesti, riguardanti altre aree di Milano e di altre città europee.

 

i-GAP: italian + innovative + intelligent + impacting Gas Absorption Heat Pump

Finanziato da: Regione Lombardia con Fondi POR FESR 2014 -2020   Durata: 36 mesi   Data di inizio: 2017
Status: in corso   No. di partners: 6   Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabiliScenari energeticiEfficienza energetica negli edifici    Sito web: clicca qui

Il progetto i-GAP ha come obiettivo lo sviluppo di una pompa di calore a gas adatta al mercato residenziale, di dimensioni ridotte, adatta alla produzione ad alto volume e facilmente integrabile nel sistema edificio-impianto. Per questo scopo, nel progetto i-GAP vengono portate avanti diverse attività, che mirano a: (1) sviluppare e industrializzare i componenti della pompa di calore a gas; (2) sviluppare i sistemi per l’integrazione della pompa di calore con l’impianto di riscaldamento; (3) sviluppare un sistema di controllo user-friendly; (4) dimostrare i benefici della tecnologia attraverso prove in casi pilota; (5) stimare il potenziale impatto della pompa di calore a gas per l’utente finale e a livello di sistema energetico nazionale.

 

Ecotest

Finanziato da: CEN  (Comitato europeo di normazione)   Budget: € 2.4 million    Durata: 21 months   Data di inizio: Ott. 2017   Status: completato   No. di partners: 22   Ruolo: partner di progetto    Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

Il progetto ECOTEST è finnziato dal CEN nell’mbito di attività mirate alla revisione delle norme di certificazione relative a apparecchi per il riscaldamento d’ambiente e scaldacqua, con particolare riferimento ai prodotti coinvolti nei regolamenti di etichettatura energetica ed Ecodesign (EU) No. 811/12/13/14 2013. Il progetto vede coinvolti i principali laboratori europei, tra cui Relab, e prevede un lavoro co-normativo, finalizzato alla verifica dell’applicabilità, della riproducibilità e della ripetibilità delle procedure di test dei prodotti. In particolare, verranno eseguiti dei Round Robin Test, ossia test di confronto condotti da diversi laboratori sulle stesse unità di prodotto, con lo scopo di indentificare eventuali necessità di modifica delle procedure di prova e proporre le conseguenti modifiche delle norme.

 

LIFE TTGG

Finanziato da: EU-LIFE  Budget: ca. € 2,1 milioni   Durata: 48 mesi   Data di inizio: Lug. 2017   Status: in corso   No. di partner: 7   Ruolo: coordinatore   Area: Analisi ciclo vita (LCA)   Sito-web: clicca qui

Il progetto LIFE The Tough Get Going project (LIFE TTGG) mira a migliorare l’efficienza dell’intero ciclo di vita dei formaggi a denominazione di origine protetta (DOP) europea (dalla culla alla tomba) progettando e sviluppando un software per calcolare e ridurre l’impronta ambientale del prodotto. Il software sarà calibrato, validato e testato sulle aziende della filiera del formaggio Grana Padano e del formaggio Comté.

 

District Energy Project activities in Morocco – District Energy in Cities Initiative 

Finanziato da: UN Environment   Budget:  €168,000   Durata:  24 mesi   Data di inizio: Apr. 2017  Status: completato   No. di partners: 3   Ruolo:  partner di progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento  Sito-web: clicca qui

Lo scopo del progetto è supportare, in collaborazione con il Programma Ambiente delle Nazioni  Unite (UN Environment), la città di Marrakech a raggiungere gli obiettivi della strategia energetica nazionale attraverso la realizzazione di un moderno sistema energetico distrettuale. L’iniziativa e’ finalizzata a fornire assistenza tecnica e rafforzare il trasferimento di know-how tecnico, giuridico e finanziario al governo locale. L’attività principale, con il supporto dell’Agenzia Marocchina per l’Efficienza Energetica (AMEE)  consiste  nell’analisi di fattibilità di un impianto di teleriscaldamento da un punto di vista tecnico, economico e normativo.

 

LabelPackA+ – Promotion and support to the implementation of the energy labelling for Space, Combi Heaters and Water Heaters with a focus on the “Package label”

Finanziato da: EU-H2020   Budget: ca. €1.4 milioni   Durata: 40 mesi   Data di inizio: Mar. 2017  Status: completato   No. di partners: 10   Ruolo: partner di progetto    Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

Il progetto “Label Pack A +” mirava a sostenere l’implementazione dell’etichettatura energetica degli apparecchi di riscaldamento aumentandone al contempo l’impatto, ponendo l’accento sull’etichetta “pacchetto” e sul suo potenziale di incentivare l’assorbimento o le tecnologie rinnovabili, in particolare il solare termico, in combinazione con tecnologie convenzionali più efficienti.

 

MIF – Mediterranean Investment Facility – Egypt

Finanziato da: Cooperazione internazionale   Durata: 48 mesi   Data di inizio: 2017   Status: in corso  No. di partners: 2+2 (beneficiari)   Ruolo: partner di progetto   Area: Scenari energetici; Efficienza energetica negli edifici

Il progetto ha l’obiettivo di favorire le RES nel sistema energetico nazionale egiziano, al fine di creare un mercato interno per le tecnologie a bassa emissione, al quale potranno accedere anche le aziende del Sistema Italia che operano in tale settore. Realizzato in collaborazione con il Programma Ambiente della Nazioni Unite (UNEP) e il Ministry of Housing egiziano prevede la realizzazione delle seguenti  attività: analisi energetiche e stato dell’ arte delle tecnologie: lo scopo di tale componente è di fornire un quadro di riferimento di dettaglio sui temi energetici, anche in termini di potenziale e di sviluppi futuri delle tecnologie a bassa emissione; Promozione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica negli edifici: al fine di favorire la diffusione e l’ utilizzo del solare termico e la riduzione del consumo energetico per il raffrescamento negli edifici (sia pubblici che privati), verranno definiti strumenti di tipo regolatorio, legislativo e tecnico-finanziario accompagnati da attività di capacity building, training e dalla realizzazione di un edificio ‘dimostrativo’. Creazione di un meccanismo di finanziamento per la promozione delle tecnologie rinnovabili e di efficienza energetica nel settore residenziale (pubblico e privato): la realizzazione di meccanismi di finanziamento e promozione delle tecnologie rinnovabili e di efficienza nel settore residenziale (pubblico e privato)

 

Heat4Cool – Integration of advanced technologies for heating and cooling at building and district level

Finanziato da: EU-H2020   Budget: ca. €7.4 milioni   Durata: 54 mesi   Data di inizio: Ott. 2016
Status: in corso   No. di partners: 13   Ruolo:  coordinatore    Area: Efficienza energetica negli edifici  Sito-web: clicca qui

Heat4Cool propone soluzioni innovative, efficienti ed economiche che supportano le politiche dell’UE in materia di efficienza energetica attraverso un’integrazione ottimale dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento degli edifici pertinenti utilizzando fonti rinnovabili. Il progetto sviluppa, integra e dimostra soluzioni facili da installare ed efficienti altamente performanti per l’ammodernamento degli edifici. Il processo parte dallo strumento decisionale avanzato di Heat4Cool, (che affronta le caratteristiche dell’edificio e del distretto) e porta alla soluzione ottimale. Heat4cool realizzerà quattro progetti di ristrutturazione di edifici in quattro diversi climi europei, con l’obiettivo di ottenere una riduzione del consumo energetico che va dal 20%-30% in modo tecnicamente, socialmente e economicamente fattibile e si prevede che dimostrerà un ritorno sull’investimento inferiore a dieci anni.

 

Polysmart – Polygeneration with advanced small and medium scale thermally driven air-conditioning and refrigeration technology

Finanziato da: EU-FP-6  Budget: ca. €14 million    Durata: 48 mesi    Data di inizio: Giu. 2006   Status: compleatato    No. di partner: 31   Ruolo: partner del progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

L’obiettivo principale del progetto è sostenere lo sviluppo di un nuovo mercato per la poligenerazione: la trigenerazione di piccola e media capacità. Il tempo di funzionamento di un sistema di cogenerazione può essere notevolmente aumentato utilizzando il calore per il raffreddamento a comando termico ottenendo un notevole miglioramento dell’efficienza in termini di costi. Pertanto, il progetto integrato proposto mira a dimostrare la convenienza e l’affidabilità delle unità di riscaldamento, raffreddamento e potenza (CHCP) su piccola scala per una vasta gamma di edifici e applicazioni industriali. Gli attori chiave del progetto sono la maggior parte dei produttori odierni di macchine di raffreddamento a trasmissione termica in Europa e produttori di sistemi di cogenerazione. Il consorzio inoltre comprende servizi di pubblica utilità, consulenti tecnici, agenzie energetiche, utenti finali e istituti di ricerca. 8 Attività secondarie di dimostrazione che utilizzano diverse tecnologie di raffreddamento guidate termicamente in 13 siti in 8 paesi europei per un ampio spettro di applicazioni saranno svolte come attività principali.

 

PMT_01 – The Product Environmental Footprint Milk Tool

Finanziato da: Regione Lombardia con Fondi PSR FESR   Budget: € 365 000   Durata: 24 mesi   Data di inizio: Ott. 2016   Status: compleatato   No. di partner: 6   Ruolo: partner del progetto   Area: Analisi ciclo vita (LCA)

Il Product Environmental Footprint Milk Tool_01 (PMT_01) ha l’obiettivo di sviluppare uno strumento per la valutazione dell’impatto ambientale dei diversi prodotti caseari (Formaggi DOP lombardi e Latte Fresco Pastorizzato di Alta Qualità) con approccio “dalla culla al centro di distribuzione”. Lo strumento fornisce soluzioni di efficienza energetica per le aziende casearie partner del progetto.

 

SDHp2m- Solar District Heating

Finanziato da: EU-H2020   Budget: €1.9 milioni   Durata:  36 mesi   Data di inizio: Gen 2016  Status: completato   No. di partners: 15   Ruolo: subcontractor Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento
Sito-web: clicca qui

Il progetto SDHp2m si concentra sullo sviluppo e l’implementazione di politiche avanzate e misure di supporto per l’uso di impianti solari termici su larga scala combinati con altre fonti di energia rinnovabile (RES) nei sistemi di teleriscaldamento e raffreddamento (DHC).

 

Valutazione del potenziale di recupero di calore di scarto industriale per teleriscaldamento lungo la direttrice Cassano – Milano

Finanziato da: Settore privato/Industriale  Budget: n/a    Durata: 6 mesi    Data di inizio: Giu. 2015   Status: completato   No. di partners: 1   Ruolo: coordinatore   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento

In collaborazione con A2A e Regione Lombardia. Mappatura e valutazione del potenziale recupero di calore dai processi industriali che attraversano il futuro possibile collegamento di 25 km tra l’impianto di cogenerazione di Cassano d’Adda e i sistemi di teleriscaldamento di Milano gestiti dalla società A2A.

 

Med Desire – Mediterranean development of support schemes for solar initiatives and renewable energies

Finanziato da: Fondi Nazionali   Budget: €108 453   Durata: 12 mesi   Data di inizio: Set 2014   Status: completato   No. di partners: 1  Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

Med Desire, co-finanziato dalla CE (nell’ambito del programma MED ENPI-CBC),  mira a introdurre meccanismi finanziari e ordinanze legali per la promozione delle tecnologie solari in Egitto, Libano e Tunisia. Il gruppo Relab ha supportato il Ministero dell’Ambiente italiano, (partner del progetto) nell’attuazione delle attività relative alle definizione delle ordinanze solari ed in particolare nella identificazione degli utenti finali beneficiari delle tecnologie solari, nella elaborazione  della parte tecnica e normativa e nella preparazione del quadro per l’attuazione dell’ordinanza (formazione, sensibilizzazione, ecc.).

 

Smart and Flexible 100 % Renewable District Heating and Cooling Systems for European Cities

Finanziato da: EU-IEE  Budget: €1.4 milioni   Durata:  36 mesi   Data di inizio: Mar 2014   Status: completato  No. di partners: 14   Ruolo: partner di progetto   Area: Teleriscaldamento e teleraffrescamento   Sito-web: clicca qui 

Il progetto SmartReFlex mira ad aumentare la diffusione di sistemi intelligenti e flessibili di teleriscaldamento e raffreddamento (DHC), basati su elevate quote di fonti energetiche rinnovabili (FER), nelle città europee attraverso lo sviluppo di capacità e l’analisi di casi studio.

 

Casablanca – Solar Thermal technologies for Casablanca hospital

Finanziato da: cooperazione internazionale Budget: €170 000   Durata: 48 mesi   Data di inizio: 2014   Status: completato   No. di partners:   Ruolo: coordinatore   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

Il progetto, co-finanziato dall’agenzia marocchina per il risparmio energetico (AMEE) e dal Ministero dell’ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, e’ finalizzato a progettare e installare scaldacqua solari per l’ospedale di Casablanca. Il ruolo del gruppo Relab e’ stato  stimare la domanda di energia, pre-dimensionare tutti i sistemi, supportare AMEE nella preparazione e nella definizione delle specifiche tecniche  del bando di gara di acquisto degli scaldacqua solari.  Inoltre, un innovativo sistema di raffrescamento solare e’ stato installato e monitorato presso la sede AMEE di Marrakech.

 

Cubis – Cogenerazione Urbana da Biomassa e Solare

Finanziato da: Fondi Nazionali  Budget: €850 000   Durata: 36 mesi   Data di inizio: 2011
Status:
completato   No. di partners: 4   Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

L’obiettivo generale del progetto CUBIS era identificare il modo migliore per integrare un sistema solare termico con una caldaia a biomassa per l’apporto di calore di un motore ORC (Organic Rankine Cycle) per la produzione di elettricità e una macchina di assorbimento per la produzione di freddo . Il progetto prevedeva la costruzione di un impianto pilota costituito da una caldaia a biomassa da 150 kW, un sistema solare termico da 100 kWth e un adeguato sistema di accumulo del calore.

 

Heat4U

Finanziato da: EU-FP7   Budget: ca. €9 million  Durata: 36 mesi   Data di inizio: Nov. 2011   Status: completato   No. di partner: 14   Ruolo: partner del progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili    Sito-web: clicca qui

HEAT4U è stato un progetto guidato dal settore il cui obiettivo principale è quello di sviluppare una soluzione Gas Adsorption Heat Pump (GAHP) per consentire un uso economico delle energie rinnovabili nell’edificio residenziale esistente per il riscaldamento e i servizi DHW. Il progetto è stato concepito per superare una serie di barriere tecnologiche e non tecnologiche che attualmente impediscono l’applicazione gaHP in case unifamiliari o in piccoli edifici a più piani. Gli obiettivi principali di HEAT4U sono (1) lo sviluppo di apparecchi con specifiche idonee per il mercato residenziale (2) la sua integrazione nelle architetture di riscaldamento e DHW esistenti (3) lo sviluppo di un sistema di supporto alle decisioni, consentendo la progettazione ottimale in diverse condizioni operative dell’edificio (4) Attività di disseminazione per promuovere la consapevolezza dei benefici della tecnologia GAHP (5) la dimostrazione della tecnologia in 5 casi reali.

 

Prosol industrie

Finanziato da: UN Environment  Budget: €45 000   Durata: 9 mesi   Data di inizio: Dic. 2010   Status: completato   No. di partners: 2   Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

Prosol Industrie e’ finalizzato a valutare la fattibilità delle tecnologie solari termiche nei processi industriali. Sono stati analizzati sei impianti industriali (settore tessile e alimentare e delle bevande) ed è stato valutato il rapporto costi-benefici dell’installazione di sistemi solari termici. Sulla base dei risultati economici e’ stata sviluppata e proposta al governo tunisino una proposta per un meccanismo di sovvenzione innovativo.

 

Solair – Increasing the market Implementation of Solar Air-Conditioning  Systems for Small and Medium Applications in Residential and Commercial Buildings

Finanziato da: EU-IEE   Budget: €593 687   Durata: 36 mesi   Data di inizio: Gen. 2007
Status:
completato   No. di partners: 13   Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili   Sito-web: clicca qui

Il progetto SOLAIR ha promosso l’implementazione sul mercato di apparecchi di condizionamento solare di piccole e medie dimensioni con particolare attenzione al settore residenziale e commerciale e alla combinazione di fornitura di acqua calda sanitaria e riscaldamento degli ambienti con aria condizionata. SOLAIR intende risolvere i principali ostacoli al mercato – come la mancanza di consapevolezza, know-how e informazioni coerenti – attraverso indagini di mercato, sviluppo di capacità, qualificazione e promozione per le parti interessate e gli investitori.

 

Solera – Integrated small scale solar heating and cooling systems for a sustainable air-conditioning of buildings

Finanziato da: EU-FP7   Budget: €800 000   Durata: 48 mesi   Data di inizio: Nov. 2007
Status:
completato   No. di partners: 13   Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

Il progetto mirava a sviluppare sistemi di riscaldamento e raffreddamento solare altamente integrati per applicazioni di piccola e media capacità che sono facilmente installabili e sostenibili dal punto di vista economico e sociale. Le applicazioni previste erano case residenziali, piccoli edifici per uffici e hotel. L’obiettivo era utilizzare il calore solare in eccesso in estate per alimentare un processo di raffreddamento guidato termicamente al fine di fornire raffreddamento per il condizionamento dell’aria.

 

High Combi – High solar fraction heating and cooling systems with combination of innovative components  and methods

Finanziato da: EU-FP7   Budget: €1 145 000 contributo EC   Durata: 48 mesi   Data di inizio: Mag. 2007   Status: completato   No. di partners: 12   Ruolo: partner di progetto   Area: Efficienza energetica negli edifici

L’obiettivo principale del progetto era di esaminare, attraverso lavori di ricerca e funzionamento di impianti dimostrativi, la fattibilità tecnica e finanziaria di impianti di riscaldamento e raffreddamento ad alta frazione solare. La combinazione di pompe di calore con sistemi solari termici è stata di grande interesse per vari gruppi di ricerca (ad esempio in diversi compiti dell’AIE) ed è già stata introdotta con successo sul mercato. In una combinazione così complessa, in cui è stato incluso anche il raffreddamento solare, sorgono vari problemi di progettazione, ottimizzazione e controllo.

 

Medisco – MEDIterranean food and agro industry applications of Solar cooling technologies

Finanziato da: EU-FP6   Budget: €1.4 milioni  Durata: 40 mesi   Data di inizio: Ott. 2006
Status:
completato   No. di partners: 11   Ruolo: coordinatore di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

MEDISCO mirava a sviluppare, testare e ottimizzare i concetti di raffreddamento solare guidati termicamente per l’industria agroalimentare nella regione mediterranea, che in condizioni locali può diventare economicamente e socialmente sostenibile. L’obiettivo era valutare quali sistemi soddisfacessero meglio la domanda attuale e futura dei settori dell’industria alimentare e della conservazione nella parte meridionale del bacino e stimare in termini tecnici ed economici l’approccio più appropriato per l’applicazione di sistemi ad azionamento termico solare. I partner effettueranno un sondaggio sul fabbisogno energetico del settore industriale analizzato in Egitto, Marocco e Tunisia.

 

Solnet – Advanced solar heating and cooling for buildings

Finanziato da: EU-Marie Skłodowska-Curie   Budget: oltre €1.7 milioni   Durata: 48 mesi   Data di inizio: 2006  Status: completato   No. di partners: 9   Ruolo: partner di progetto   Area: Sistemi di riscaldamento e raffreddamento da fonti rinnovabili

La proposta rete ESTNET composta da nove gruppi di ricerca universitari di sette diversi paesi europei e diverse imprese commerciali che lavorano nei settori dell’ingegneria civile, meccanica e ambientale, nonché dell’architettura e della chimica. Dieci progetti di dottorato sono stati realizzati nell’ambito di SOLNET. Lo scopo comune delle attività di ricerca era quello di gettare le basi per una nuova generazione di sistemi di riscaldamento e raffreddamento solare con un’alta frazione solare.